Azienda Territoriale per l´Edilizia Residenziale Della Provincia di Viterbo

Compiti

L’ATER è l’Azienda in cui è stato trasformato l’Istituto Autonomo per le Case Popolari della Provincia di Viterbo , in attuazione della legge Regionale n. 30/2002.

Essa è Ente pubblico economico strumentale della Regione Lazio, dotato di personalità giuridica e di autonomia imprenditoriale, patrimoniale, finanziaria e contabile.

L’ATER opera pertanto, con criteri di efficacia, di efficienza e di economicità. L’ATER è un’Azienda che opera nel settore dell’edilizia residenziale pubblica, provvedendo alla programmazione, progettazione, realizzazione e gestione degli interventi. Opera su tutto il territorio della città e della Provincia di Viterbo.

L’A.T.E.R. svolge attività di:

a) supporto alla Regione, agli enti locali ed ai privati per la progettazione e l’attuazione di interventi di edilizia residenziale inseriti in programmi di recupero o riqualificazione edilizia ed urbanistica previsti dalla normativa vigente, nonché per la realizzazione di interventi di edilizia convenzionata, agevolata o auto finanziata;

b) supporto alla Regione, agli enti locali ed ai privati per la progettazione e l’ attuazione di opere pubbliche connesse all’edilizia residenziale pubblica e non rientranti nei programmi di cui alla lettera a);

c) gestione del patrimonio edilizio eventualmente affidato da soggetti pubblici, ivi compresi quelli previdenziali, non riservato alle finalità dell’edilizia residenziale pubblica nonché quello affidato da soggetti privati destinato all’edilizia agevolata;

d) ricerca, recupero, sperimentazione e realizzazione di modelli di architettura tradizionale con riferimento a nuovi insediamenti a bassa densità abitativa anche con ipotesi di sostituzione edilizia ai fini della riqualificazione sociale ed ambientale dei quartieri, nel rispetto del principio di sostenibilità e valorizzazione delle tecniche innovative in materia di fonti energetiche rinnovabili, recuperabili o alternative, anche in collaborazione con università, istituti culturali e di ricerca pubblici e privati e con gli ordini professionali;

e) studio, progettazione e realizzazione urbanistico-edilizia, manutentivo-gestionale e di assetto territoriale su incarico di enti pubblici e di privati.

Spetta quindi all’A.T.E.R.

a) attuare interventi di edilizia residenziale sovvenzionata, agevolata, convenzionata ed autofinanziata mediante l’acquisto, la costruzione ed il recupero di abitazioni e di immobili di pertinenza anche attraverso programmi integrati e programmi di recupero rubano, nonchè programmi di edilizia residenziale. Per fare ciò saranno utilizzate le risorse finanziarie proprie e/o provenienti da altri soggetti pubblici;

b) acquistare nell’ambito dei fini istituzionali beni immobili, necessari all’attuazione degli interventi di cui alle lettere a) c) d) del presente comma, con facoltà di alienarli quando risultino esuberanti od inutilizzabili per bisogni dell’Azienda;

c) progettare programmi integrati, di recupero urbano, di edilizia residenziale, e/o eseguire opere di edilizia e di urbanizzazione propri o per conto di enti pubblici o privati;

d) svolgere attività per nuove costruzioni e/o recupero del patrimonio immobiliare esistente, collegate a programmi di edilizia residenziale pubblica;

e) gestire il patrimonio proprio e di altri enti pubblici comunque realizzato o acquisito, nonché svolgere ogni altra attività di edilizia residenziale pubblica rientrante nei fini istituzionali e conforme alla normativa statale e regionale;

f) stipulare convenzioni con gli enti locali e con altri operatori pubblici o privati per la progettazione e/o l’esecuzione di quanto riportato dalle lettere a) b) c) d) e g) del presente comma;

h) intervenire, mediante l’utilizzazione di risorse proprie non vincolate ad altri scopi istituzionali, con fini calmieratori del mercato edilizio, realizzando o recuperando immobili ad uso abitativo e non, nonché strutture di servizio ai quartieri anche a mezzo di piani di lottizzazione per la successiva locazione o vendita a prezzi economicamente competitivi;

i) formulare agli enti competenti proposte sulle localizzazioni degli interventi di edilizia residenziale pubblica;

j) svolgere attività di progettazione, direzione lavori, consulenza ed assistenza tecnica a favori di operatori pubblici o privati;

k) svolgere ogni altra attività ritenuta proficua per il raggiungimento dei propri fini istituzionali ed ogni altro compito attribuito da leggi statali o regionali;

l) progettare e realizzare immobili da destinare anche ad uso diverso da civile abitazione. L’ATER di Viterbo gestisce attualmente circa n.4.190 alloggi in locazioni, site in tutti i Comuni della Provincia, applicando canoni sociali previsti dalle vigenti leggi regionali.

Essa ha posto in vendita circa n.1.200 alloggi, in applicazione della legge n. 560/93, dei piani e degli indirizzi fissati dalla Regione Lazio. I principi ed i valori che ispirano i programmi, la conduzione aziendale, l’attività degli operatori ed i rapporti con gli Utenti sono:

Eguaglianza: i servizi resi alla cittadinanza si ispirano al principio dell’eguaglianza senza discriminazioni per motivi legati al sesso, alla razza, alla lingua, alla religione e alle opinioni politiche. L’eguaglianza va intesa non tanto come uniformità delle prestazioni ma come divieto di ogni ingiustificata discriminazione. Inoltre , l’Azienda si impegna ad adottare tutte le iniziative necessarie per adeguare le modalità di prestazione del servizio alle esigenze degli Utenti socialmente deboli e dei portatori di handicap;

Imparzialità e continuità: l’Azienda, nell’erogazione dei servizi di propria competenza, si ispira a criteri di obiettività, imparzialità e di giustizia e garantisce regolarità e continuità del servizio, impegnandosi a ridurre al minimo i disagi per gli Utenti nei casi di funzionamento irregolare del servizio.

Cortesia e flessibilità: l’Azienda impronta i rapporti con gli Utenti a criteri di disponibilità, cortesia e flessibilità.

Partecipazione: al fine di assicurare una migliore erogazione dei Servizi, l’Azienda favorisce e garantisce la partecipazione degli Utenti, sia come singoli che come associazioni. La partecipazione è intesa come diritto all’informazione ed alla trasparenza e come possibilità di formulare suggerimenti ed indicazioni volti al miglioramento del servizio.

Efficienza ed efficacia: i servizi dell’Azienda sono mirati a raggiungere obiettivi di efficienza e di efficacia. Viene offerto il miglior servizio possibile con le risorse disponibili.

Miglioramento continuo: l’Azienda persegue l’obiettivo del miglioramento continuo e costante della qualità del servizio erogato.