Azienda Territoriale per l´Edilizia Residenziale Della Provincia di Viterbo

L'Ater e la fatturazione elettronica


L’Ater di Viterbo non è soggetta all’obbligo di passare dalla fattura cartacea a quella digitale. Tra le amministrazioni per le quali è previsto il passaggio alla fatturazione elettronica non sono infatti previsti gli enti pubblici economici dotati di personalità giuridica propria e di autonomia organizzativa, patrimoniale e contabile, come le altre Ater del Lazio, anche a seguito del D.L. n.50/2017.

  • La Circolare n. 1/DF del 9 marzo 2015 (“Decreto 3 aprile 2013, n. 55, in tema di fatturazione elettronica – Circolare interpretativa”) non pone l’Ater di Viterbo tra gli Enti tenuti ad adottare la fatturazione elettronica;
  • Non è soggetto a fatturazione elettronica in quanto non è un Ente previsto dall'Art. 1 C.2 del 165/2001;
  • In ottemperanza al D.L. n.148/2017 all’art.3 a partire dal 01/01/2018 pur mantenendo la fatturazione cartacea, la stessa deve contemplare il meccanismo dello Split Payment “Scissione dei pagamenti” per l’assolvimento dell’IVA.

 

Per quanto riguarda i rapporti tra l’Ater di Viterbo e i propri clienti e fornitori, dunque, non cambia nulla: le modalità di fatturazione permangono inalterate.


Per eventuali chiarimenti, prendere contatto con L'Ufficio Contabilità al nr. 0761.293348